Navigazione veloce

Area Sicurezza

In un istituto scolastico, le problematiche connesse con la “sicurezza” e la conseguente valutazione dei rischi non possono prescindere né dalle attività svolte ogni anno, né dalla fascia di utenti serviti, e vanno pertanto sottoposte a continua verifica ed aggiornamento con scadenza almeno annuale.
Il Dirigente Scolastico, con delibera del Consiglio di Circolo, designa il R.S.P.P. tra il personale che assicura le necessarie competenze tecniche indispensabili all’assunzione della funzione.

Il Dirigente Scolastico in collaborazione con la squadra di sicurezza:
1.aggiorna annualmente il documento della sicurezza indicando la valutazione rischi e le misure di     prevenzione e protezione anche con riferimento alla prevenzione dello stress lavoro-correlato;
2.individua i preposti e predispone le procedure di sicurezza;
3.redige il piano di emergenza ed evacuazione;
4.designa gli addetti al servizio di prevenzione e protezione (prevenzione incendi, primo soccorso,   evacuazione);
5.Individua la durata e i contenuti del piano di informazione e formazione per lavoratori ed alunni;

Il Comune provvede alla disponibilità degli immobili che abbiano i requisiti richiesti allo svolgimento dell’attività didattica con certificazioni di: a) agibilità b) staticità
In un istituto scolastico, le problematiche connesse con la “sicurezza” e la conseguente valutazione dei rischi non possono prescindere né dalle attività svolte ogni anno, né dalla fascia di utenti serviti, e vanno pertanto sottoposte a continua verifica ed aggiornamento con scadenza almeno annuale.
Ogni anno viene redatto il Documento di Sicurezza“Valutazione dei rischi, Misure di Prevenzione e Protezione” Decreto legislativo 81/2008 (ex 626/94) Testo Unico per la sicurezza sui luoghi di lavoro.
Esso analizza ed individua i rischi presenti sui luoghi di lavoro; valuta i pericoli; propone ed attua misure di prevenzione, di protezione, di manutenzione delle strutture (edifici) e di adeguamento delle normative vigenti. Inoltre, la scuola si attiva, presso l’Ufficio Regionale Scolastico, per formare il maggior numero di docenti e personale ATA per il servizio Prevenzione e Protezione, Primo Soccorso e la Prevenzione Antincendio. Tutti gli alunni partecipano, ogni anno, nei mesi di ottobre e maggio, alle esercitazioni di sgombero/evacuazione dell’edificio in seguito ad emergenze, secondo il piano di evacuazione del plesso.

SQUADRA PER LA SICUREZZA

In riferimento alla squadra di sicurezza il Dirigente Scolastico, sentiti il RSPP, il RLS e il rappresentante del comitato paritetico provinciale ha individuato i seguenti criteri per la determinazione del numero utile degli addetti al primo soccorso, all’antincendio e dei preposti. I preposti sono in numero di 1 per ogni plesso, ad eccezione della scuola primaria di S. Lucia, dove sono presenti gli uffici di segreteria, per la quale i preposti individuati sono 2.
Per gli addetti al primo soccorso il criterio adottato è di 1 addetto per ogni 2 classi. Nei plessi dove ci sono maggior numero di classi è stata prevista una riduzione del numero degli incarichi, pertanto il criterio seguito è il seguente:

Scuola Primaria 
S. Lucia n. 7 addetti 
Epitaffio n. 4 addetti 
S. Anna n. 2 addetti 
S. Giuseppe al Pozzo n. 2 addetti 

Squadra Primaria [clicca]

Scuola Infanzia
S. Lucia n. 2 addetti 
Epitaffio n. 3 addetti 
S. Anna n. 2 addetti 
S. Giuseppe al Pozzo n. 2 addetti 

Squadra Infanzia [clicca]

Con lo stesso criterio del primo soccorso è stato individuato il numero utile per gli addetti alla prevenzione incendi. Tutti i componenti della squadra sono stati formati ai sensi del D. Lvo n. 81/2008; per i corsi a validità periodica si avrà cura di ripeterli alla scadenza per gli addetti interessati; ciò vale anche qualora si verificasse la necessità di sostituirli a seguito di pensionamento o trasferimento.

Squadra per la Sicurezza
R.S.P.P. Ing. Abele Marra
R.L.S. Ins. Di Mauro Emmanuela