Navigazione veloce

Gruppo Coordinamento Progettazione

Componenti:

Scuola Infanzia: Pisapia Anna, De Bartolomeis Cristina, Russo Eleonora, Sorrentino Elvira.

Classi prime: Romano Daniela, Nasti Ornella.

Classi seconde: Iannone Anna, Pepe Immacolata.

Classi terze: Milone Gelsomina.

Classi quarte: Di Pierro Marisa, Tondino Anna.

Classi quinte: Senatore Ugo, Pannone Ida.

Il Gruppo:

Elabora le strategie d’intervento per migliorare la qualità dell’azione formativa.

Supporta, e facilita, gli aspetti gestionali-organizzativi dell’attività didattica, curando la distribuzione di schede e modelli per la programmazione e per tutti gli altri adempimenti legati alla funzione docente.

Coordina i docenti delle classi parallele del circolo, offrendo consulenza e supporto per la stesura della programmazione annuale e redigendo dei modelli esemplificativi per quella annuale individuale.

Fornisce indicazioni utili alla progettazione per competenze trasversali ed effettua il monitoraggio sulla diffusione di  tale metodologia di programmazione.

In collaborazione con i referenti “ambiente”, “ed. alimentare e salute”,“cittadinanza e costituzione”, e con il secondo collaboratore, effettua il monitoraggio sulla tipologia e il numero dei progetti curricolari attivati nel circolo.

Fornisce indicazioni utili alla formulazione di criteri comuni di valutazione ed effettua il monitoraggio dei docenti che si avvalgono dei criteri di valutazione indicati nel P.O. F, in collaborazione con la F.S. area 3.

Effettua il monitoraggio del numero di classi e docenti che progettano attività di riduzione del disagio scolastico, che stilano e attuano progettazioni individualizzate per il recupero delle difficoltà e il potenziamento delle eccellenze.

Predispone le schede per la verifica dei pre -requisiti e indica le modalità per individuare la classe dove iscrivere gli alunni stranieri.

Informa delle progettazioni attuate e dei dati raccolti le F.S. area 1A e 1B per l’adeguamento del P.O.F. e le F.S. area 2 A e 2 B, per l’aggiornamento dell’archivio didattico.

L’attività svolta oltre l’orario di servizio e debitamente documentata dalle SS. LL., sarà retribuita con il compenso orario previsto dalle vigenti tabelle contrattuali per attività aggiuntive funzionali/non d’insegnamento, nella misura che sarà stabilita nella contrattazione d’istituto.