Navigazione veloce

Genitori

Rapporti scuola famiglia

Collaborazione e partecipazione costituiscono il nucleo fondante delle relazioni tra scuola e famiglia. Esse guidano tutte le modalità attraverso le quali i principali attori del processo educativo dialogano e lavorano insieme per il raggiungimento di obiettivi comuni.

Un dialogo costruttivo e convergente fra soggetti educativi diversi che, pur nella peculiarità del loro ruolo, concorrono alla formazione della stessa persona, risulta indispensabile per il continuo miglioramento dell’offerta formativa ed è quanto mai necessario per la ricerca di valori di riferimento condivisi che evitino incongruenze educative generatrici di conflitti sia intrapersonali che interpersonali, minando di fatto il clima scolastico che, invece, è produttivo se fondato su un positivo clima di convivenza e di relazione.

A tali fini il IV Circolo didattico di Cava de’ Tirreni ha predisposto, nel precedente anno scolastico, il Contratto Formativo tra scuola e famiglia, approvato da tutti i Consigli di Interclasse e di Intersezione e da tutti gli OO. CC. competenti, visionato, condiviso e siglato da tutti i genitori all’inizio del corrente anno scolastico.

Nel ribadire gli impegni in esso contenuti e a tutti noti, la scuola intende intensificare le reti di rapporti con le famiglie e rendere sempre più efficiente ed efficace la comunicazione con le stesse.

Pertanto intende promuovere le seguenti azioni:

1.colloqui individuali con i genitori per comunicare, in un clima di serena e reciproca fiducia, la situazione complessiva dell’alunno/a in ambito scolastico, per attivare la collaborazione consapevole al percorso di apprendimento che l’alunno/a sta svolgendo;

2.consigli di interclasse/intersezione con la presenza dei genitori rappresentanti per informare sulle proposte educative e didattiche che la scuola promuove;

3.assemblee di classe/sezione per favorire il passaggio delle informazioni e la costruzione di un’intesa
sui valori educativi;

4.punto ascolto per affrontare situazioni di svantaggio o problemi scolastici degli alunni, su segnalazione
dei docenti o dei genitori;

5. corsi di formazione per genitori;

6. momenti augurali natalizi nei vari plessi scolastici;

7. giornata PER la scuola in cui alunni e genitori, insieme al personale scolastico,si prendono cura di
un ambiente della scuola migliorando le sue condizioni;

8.giornata DELLA scuola in cui gli alunni presentano ai genitori qualche percorso di apprendimento
svolto durante l’anno o qualche progetto seguito, utilizzando varie modalità espressive;

Intervista della Giunti al prof. Michele Baldi esperto robotica [clicca]